I canti dei ghiacci riecheggiano a Sarmede

  • segnala ad un amico
  • scarica pdf
Mercoledì 15 Ottobre 2008  - News


In Lapponia lo sanno: i ghiacci scricchiolano, anzi, cantano, perché il Grande Vecchio dall'aspetto di tricheco si rigira nel suo giaciglio millenario. È lui, insieme a fate, maghi e folletti, il protagonista della mostra di immagini per l'infanzia che si aprirà sabato prossimo a Sarmede. I personaggi di fiabe e leggende così lontani dalla nostra tradizione giungono nella Marca per raccontarsi ai più piccoli, attraverso le illustrazioni di 39 artisti provenienti da tutto il mondo. Un appuntamento sempre più atteso. E sempre più di successo. Lo dice il traguardo della 26esima edizione de Le immagini della fantasia. Lo dicono le opere esposte: 364 tavole, con più della metà degli artisti alla prima partecipazione. L'evento sarà patrocinato dalla Provincia: Il respiro di questa mostra è internazionale. Ma non solo per la valenza turistica. Prima di tutto c'è il significato culturale, commenta Marzio Favero, assessore alla cultura. Vogliamo che vinca l'originalità, che sia un'occasione per opporsi all'omologazione dei modelli narrativi, soprattutto rispetto a quello americano, diffusi in tutto il mondo occidentale. Una globalizzazione positiva, insomma, che non appiattisca ma stimoli la ricerca di nuove esperienze visive e narrative. Accanto alle opere a stampa, selezionate tra le migliori pubblicazioni editoriali degli ultimi due anni, la sezione principale della mostra ospiterà I canti dei ghiacci: disegni e dipinti di artisti ispirati da leggende e racconti dei popoli artici, dall'Alaska alla Groenlandia, dalla Finlandia alla Siberia. Sarà un viaggio per immagini, per fare avvicinare i bambini alla complessità del mondo in modo non standardizzato. La natura del nord appartiene a una mitologia che non è la nostra. La difesa della nostra identità passa anche attraverso la conoscenza e il rispetto dell'identità altrui, aggiunge Favero. Non solo storielle, però: Questi racconti ci permettono di riflettere sul grande rischio ambientale che sta correndo la zona dell'Artico: i ghiacci si stanno sciogliendo, il Polo Nord è circumnavigabile. È bene spiegare queste cose anche ai più piccoli, dice il sindaco di Sarmede Eddi Canzian. Ospite d'onore della mostra, con una sezione dedicata, l'artista tedesco di origine slava Ivan Gantschev, mago dell'acquerello. E poi ancora moltissime iniziative della Pro loco, per portare nelle strade l'atmosfera incantata delle fiabe. Ci saranno i laboratori del progetto La scuola va a teatro', oltre alla presenza degli artisti di strada e, per i più grandi, di un mercatino dell'artigianato, aggiunge il sindaco. A completare l'offerta artistica, la mostra itinerante di illustratori fiamminghi, che chiuderà a Sarmede il suo tour mondiale partito più di un anno fa a Bologna. Il tema del prossimo anno sarà l'Oceania, ha già annunciato Leo Pizzol, organizzatore dell'evento. Ma ora è tempo di immergersi nel bianco maestoso dei ghiacci nordici: c'è tempo fino al 21 dicembre per visitare la mostra che trasforma Sarmede nel Paese della fiaba. www.sarmedemostra.it [Fonte: Il Gazzettino - Maura Bertanzon]

Comune di Sarmede - Via Guglielmo Marconi, 2 - 31026 Sarmede (Treviso) - Italia
Tel.:(+39) 0438 582740 - Fax: (+39) 0438 582780 - Codice Fiscale 84000870265 - Partita Iva 01706830260
2004 - 2019 StranoWeb.com™

Logo di conformità W3C XHTML 1.0 STRICT. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C. Logo di conformità W3C CSS. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C.